.
Annunci online

Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendo.
Aristotele

Pe rinviare articoli e contributi: antonio.caivano@gmail.com : marpetrone@gmail.com


di Lucani emigranti che dopo essere partiti vengono rimpianti

LAVORO
20 ottobre 2008
Tutti stabilizzati si è detto ed ora lo si fa
Consiglio Provinciale di Potenza

Gruppo: “Società Civile..” PSDI

Antonio CAIVANO

Potenza 20/10/2008

Al Sig. Presidente del Consiglio Provinciale di Potenza

Interrogazione Urgente a risposta orale e scritta

Premesso che l’Amministrazione ha assunto l’impegno di stabilizzare tutti i precari ed ha fatto tutti gli atti necessari per chiudere l’operazione immediatamente tant’è che sono stati firmati, con grande risalto, gli ultimi contratti nell’aula Consiliare;

Premesso che per fare la stabilizzazione l’Amministrazione e la sua maggioranza ( compreso chi interroga )hanno fatto bene e velocemente la propria parte consentendo all’operazione celerità e significatività;

Premesso che era stato assicurato che la stabilizzazione avrebbe riguardato e riguardava tutti i precari che avessero i requisiti di legge per entrare nel processo;

Premesso che ho ricevuto – come tutto il consiglio e la Giunta – nota di alcuni Geometri che pur in possesso di tutti i requisiti di legge non sono stati ammessi alla stabilizzazione e che chiedono con urgenza si attivi il percorso che li dovrebbe riguardare;

Interroga per sapere dagli Assessori Competenti e dal Sig. Presidente della Giunta:

1) se è vero che il processo di stabilizzazione è stato posto in atto verso tutti gli aventi diritto, ovvero verso tutti i lavoratori in servizio precario presso l’Ente ed in possesso degli anni di servizio e del requisito di aver partecipato a concorso selezione;

2) come mai essendo stato dichiarato concluso il percorso di stabilizzazione per tutti gli aventi diritto sia accaduto che questi lavoratori non siano stati ancora stabilizzati;

3) come mai e perché questi lavoratori non siano stati stabilizzati e contemporaneamente hanno ricevuto il rinnovo dell’incarico precario;

4) come mai,in sostanza, avendo essi i requisiti ed essendo utili e necessari all’amministrazione non siano già stabilizzati;

5) cosa intendono fare gli assessori competenti ed il Sig. Presidente della Giunta per far si che la stabilizzazione riguardi, effettivamente, tutti gli aventi diritto come questi lavoratori.

Cordialmente

sfoglia
  
Curiosità
blog letto 1 volte
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed. AddThis Feed Button AddThis Feed Button

Blog Tools - Blog Directory

Blog Directory Bottone Scambio Directory Pubblicitaonline.it

Registra il tuo sito nei motori di ricerca


La crisi alla Regione Basilicata: Può diventare l’occasione per il rilancio di una seria ed efficace politica per i Lucani.

Le scelte politiche sono fondamentali e, soprattutto, non si possono più rimandare:

Bisogna capire che le idee camminano sulle gambe degli uomini e che senza idee, coraggio, sensibilità non si riesce a rilanciare sviluppo, occupazione, Miglioramento delle condizioni di vita dei Lucani residenti.

Bisogna cambiare passo e mettere al centro della politica il cittadino come alunno, studente, inoccupato, impiegato, lavoratore, pensionato, disoccupato.

Bisogna che le priorità politiche siano confacenti con le esigenze della gente.

Bisogna, insomma, che la politica si occupi delle necessità della gente e che le conosca direttamente queste necessità.

Bisogna, insomma, che sia conveniente vivere in Basilicata e non che sia una necessità.

Bisogna aiutare l’agricoltura Lucana e gli Agricoltori Lucani, magari, aiutandoli a vendere direttamente i propri prodotti.